domenica 24 aprile 2016

web mail pec

web mail pec

pec ovvero posta elettronica certificata è un tipo di posta elettronica  disciplinata dalla legge italiana che permette di dare a un messaggio di posta elettronica  lo stesso valore  legale di una raccomandata  con avviso di ricevimento tradizionale
anche il contenuto può essere certificato e firmato elettronicamente oppure criptato  garantendo così  anche l'autenticazione l'integrità dei dati  e confidenzialità
La disciplina della pec  è principalmente  contenuta nel decreto del presidente della repubblica 11 febbraio  2005  n. 68  e nel decreto legislativo 7 marzo 2005 n. 82 (cosiddetto codice dell'amministrazione digitale)

per poter utilizzare il servizio si deve disporre di un'apposita casella di pec presso uno dei gestori autorizzati ( un servizio di pec gratuita era fornito fino a dicembre 2014 dal governo italiano  su un dominio specifico senza firma digitale ed esclusivamente per comunicazioni tra cittadino e Pubblica amministrazione e viceversa)

la pubblicazione dell'elenco  dei gestori autorizzati e quello della Pubblica amministrazione la vigilanza e il coordinamento  nei confronti dei gestori e della pubblica amministrazione è demandata all'Ente nazionale  per la digitalizzazione della pubblica amministrazione digitPA

al momento dell'invio di una mai il gestore PEC del mittente si occuperà di inviare a quest'ultimo una ricevuto che costituirà valore legale dell'avvenuta o mancata  trasmissione del messaggio con precisa indicazione temporale nel quale  tale consegna è avvenuta 
in caso di smarrimento di una delle ricevute presenti nel sistema pec è possibile disporre presso i gestori del servizio  di una traccia informatica avente lo stesso valore  legale per un periodo di trenta mesi

da punto di vista dell'utente  una caselle di posta elettronica certificata non si differenzia dunque da una casella di posta normale cambia solo ciò che riguarda il meccanismo di comunicazione sul quale si basa la PEC  e sulla presenza di alcune ricevute inviate dai gestori PEC  al mittente e al destinatario

L'utente destinatario non visualizza l'email  ma un messaggio automatico generato dal gestore di posta del mittente che contiene due allegati l'email originale con relativi allegati e un file di xml (file di testo  o apribile con apposito software)  con le stesse informazione della notifica

la posta elettronica certificata deve seguire le regole prefissate che ne stabiliscono la validità

ecco delle regole

il servizio può essere erogato dai gestori accreditati presso il CNIPA che è l'organo  pubblico preposto al controllo
per la PEC devono essere usati domini dedicati

ogni gestore PEC nel rispetto  della norma deve sottoporsi a una serie di test d'interoperabilità disponibili sul sito ufficiale CNIPA  per valutare  la correttezza tecnico funzionale del servizi

vantaggi
  • ogni formato digitale può essere inviato  tramite posta elettronica certificata
  • può essere consultata da computer smartphone connesso alla rete internet
  • l'avvenuta consegna al provider della mail viene garantita nel caso non sia possibile recapitare il messaggio al destinatario il mittente viene informato
  • le ricevute di consegna hanno piena validità legale anche se il messaggio non è stato effettivamente letto dal destinatario
  • esiste una funzionalità che permette  a chi invia di chiedere una ricevuta di consegna completa
  • tracciabilità della casella mittente
  • certezza sulla destinazione dei messaggi
  • l'invio dei messaggio può avere  costi inferiori della raccomandata tradizionale
  • elevati requisiti di qualità e  continuità del servizio
  • obbligo da parte del gestore di archiviare  tutti gli eventi associati a invii e ricezioni
  • obbligo da parte del gestore di  applicare tutte le procedure atte a garantire il rispetto delle misure di sicurezza
svantaggi
  • la tecnologia pec non è  riconosciuta come standard internazionale 
  • la presunta riservatezza garantita è minata alla base dal fatto che i software pec vengono utilizzati su computer che gli utenti usano e sono esposti al rischio di virus
  • non vi sono opzioni gratuite
  • il fatto che la data di notifica  del file depositato  coincida legalmente con la data di deposito  comporta la necessità di controllare regolarmente la propria casella di posta certificata per evitare  eventuale decorso dei termini 
  • il file depositato  potrebbe essere cancellato anche involontariamente dal destinatario
  • la comunicazione ha valore legale solo se avviene tramite caselle PEC

Nessun commento:

Posta un commento